Oggi il Brasile ha bisogno nuovamente dell’Italia

 

 

 

 


Cari amici d’Italia,

Le nostre storie si sono incrociate oltre 100 anni fa.

Si può quasi dire che non esiste un brasiliano – specialmente nel sud e nel sud-est del paese – che non abbia un antenato italiano.

Tra il 1884 e il 1959 arrivarono in Brasile oltre un milione e mezzo di italiani.

Questa immigrazione è stata una boccata d’aria fresca e una benedizione per il Brasile. Hanno portato la volontà di lavorare, la disciplina, la cultura che rimane fino ad oggi, e di conseguenza il progresso.

Non hanno mai chiesto e nemmeno ricevuto aiuto governativo, hanno lavorato sodo, si sono sacrificati, si sono arricchiti e con loro si è arricchito il Brasile.

Coloro che vengono in Brasile sono stupiti di scoprire che la maggior parte della nostra gastronomia è italiana. Senza dubbio un’influenza culturale.

Ma il bene più prezioso ricevuto dall’Italia furono i missionari cattolici che vennero qui e fecero del Brasile la più grande nazione cattolica del mondo.

Ricordo di aver ricevuto le mie prime lezioni sul cattolicesimo dai miei nonni, tramite l’esempio, vedendo loro come pregavano, il loro fervore, la loro devozione a Gesù, alla Madonna, ai santi.

Il mio catechista era un prete italiano, che si dedicava 24 ore al giorno alla sua parrocchia. Insegnava, distribuiva i sacramenti, si prendeva cura dei malati. Ma soprattutto si prendeva cura delle anime.

Ma …

OGGI IL BRASILE HA BISOGNO NUOVAMENTE DELL’ITALIA.

Abbiamo bisogno di nuovi “missionari”. Questa volta per recuperare la fede cattolica.

Secondo un istituto statistico ufficiale:

– In meno di 10 anni, il numero di cattolici in Brasile è sceso al 63%;

I membri del restante 37% hanno abbandonato la religione e sono diventati membri di sette protestanti.

Papa Benedetto XVI affermò, una volta, che “il Brasile è una terra di missione”, un chiaro riferimento a come diventava necessario un lavoro per salvaguardare la fede cattolica.

Vengo, attraverso questo messaggio, a farti un appello affinché tu sia un MISSIONARIO in Brasile. Senza naturalmente lasciare l’Italia, senza uscire di casaSi tratta di un vero missionario, nelle preghiere ed in aiuto a coloro che combattono qui.

E ti chiedo questo perché, ancora una volta, un italiano può salvare il Brasile, salvare anime e intere famiglie: Padre Pio.

Dio ci ha mostrato un nuovo cammino di grazie attraverso il Santo Padre Pio.

Non appena la nostra Associazione decise di divulgare la santità e la devozione di Padre Pio – ancora poco conosciuto in Brasile – l’adesione della gente fu immediata.

Persino gli scettici ed i protestanti si sono arresi!

Il santo italiano, della città di Pietrelcina, sta compiendo un VERO MIRACOLO qui dall’altra parte dell’Atlantico.

Intere famiglie iniziano a rigenerarsi nella Fede dal momento in cui conoscono questo modello di sacerdote, i suoi miracoli e le sue stimmate.

Soprattutto, sono sorpresi quando, aiutando finanziariamente affinché possiamo diffondere questo apostolato, cominciano a ricevere grazie di questo santo, mostrando chiaramente la loro gratitudine.

Dunque, come brasiliano, nato nella fede cattolica attraverso i miei antenati italiani, faccio questo appello ai cattolici italiani. Come un naufrago che lancia la bottiglia in mare, chiedendo aiuto.

Aiutaci a ri-evangelizzare il Brasile con Padre Pio.

Perché, con la grave crisi che affrontiamo, abbiamo molte difficoltà a svolgere questo lavoro di salvataggio di così tanti milioni di anime.

Posso contare sul tuo aiuto?

Posso contare sullo spirito missionario che è proprio dell’anima italiana?

Sono sicuro che San Pio da Pietrelcina, che è già così generoso verso i brasiliani che diffondono la sua devozione, sarà ancora più generoso verso un connazionale italiano che farà quest’opera di apostolato, senza chiedere nulla in cambio, aiutando anime che sono a 10 mila chilometri di distanza.

Clicca su questo link, totalmente sicuro, e guarda come puoi aiutare questa missione di apostolato, facendo parte del gruppo dei Protetti di Padre Pio.

Leggi con attenzione tutti i doni che otterrai come ringraziamento terreno per il tuo aiuto, perché la gratitudine celeste di Padre Pio sarà molto più grande.

Se non puoi aiutare in questo momento, pregheremo ugualmente per te, ma io credo che il Santo Padre Pio toccherà la tua anima in questo momento e guiderà la tua mano a cliccare su questo link.

Grazie mille per questo aiuto urgente e necessario.

Cari fratelli italiani, grazie ancora per lo sforzo missionario per riportare la fede in Brasile.

Possa Padre Pio ricompensarti con molte benedizioni

In Gesù, Maria, Giuseppe e Pio,

PS: Come ti ho detto, questo appello è una bottiglia gettata in mare, una richiesta di aiuto per i nostri fratelli italiani che si trovano a 10.000 chilometri di distanza, ma che possono aiutarci, senza uscire di casa, a salvare anime attraverso la devozione a Padre Pio.

Clicca qui e guarda come partecipare ed attirare molte grazie a te e alla tua famiglia. Grazie e contate sulle mie preghiere.


Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *


<< Post Anterior:

Próximo Post: >>